English version

English version
English version

Translate

Cerca nel blog

esiti

esiti
da Google voce: Capogrossi design"

DEEPS Design - profondità progettuali.

Design and Evolution ofExperimentalPrototypesSuggested.

Experimental Experience and Evolution of Platforms Subjects -Project Prototypes/Serial Product & web-communication strategy - crowdsourcing Design.

Progetto sperimentale di interoperabilità di ricerca e didattica di Data-Design condotto attraverso innovativi scenari e forme di organizzazione dei processi di apprendimento interattivo e collettivo.
PROGETTI, SPERIMENTAZIONI E PROTOTIPI CON DIFFERENTI MATERIALI - Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione - crowdsourcing design - modalità progettuali con utilizzo di piattaforme creative INTERACTIVE SYSTEM TO EVOLUTION OF CREATIVE PLATFORMS -

deepsdesignbycp@gmail.com

DEEPS DESIGN by Cecilia Polidori - http://deeps-design.blogspot.it

DEEPS DESIGN 1 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign1.blogspot.it

DEEPS DESIGN 2 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign2byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 3 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign3byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 4 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign4byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 5 by Cecilia Polidori -http://deepsdesign5byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 6 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign6byceciliapolidori.blogspot.it

Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione.

La realizzazione di un Laboratorio di Design - DEEPS Design atto a fornire spazi e strumenti per l’elaborazione, variazione e controllo di manufatti sperimentali e la possibilità di elaborare prototipi e componenti seriali e o strutturali inseribili nella realtà produttiva costruttiva.

I materiali come la carta, la ceramica, la plastica, il legno, offrono un ampio spettro di variazioni e possibilità di sperimentazione progettuale e di studio e, inoltre, quali fonti sostenibili di materia di recupero, possibilità di riutilizzo e riciclo.

lunedì 12 novembre 2012

La vespa, simbolo del design italiano = size XS 1/2 post

La vespa, simbolo del design italiano

Vacanze romane è un film del 1953 (http://it.wikipedia.org/wiki/Vacanze_romane ), diretto da William Wyler  e interpretato da Gregory Peck e Audrey HepburnÈ la storia di una giornata, di un amore e di una Roma che mostra i suoi lati più belli (http://www.mymovies.it/film/1953/vacanzeromane/pubblico/?id=299588 )e che oltre a rendere celebre la Hepburn, rese famosa la Vespaun modello di scooter della Piaggio, brevettato il 23 aprile del 1946, su progetto dell'ingegnere aeronautico Corradino D'Ascanio;l’associazione tra la Vespa e le sinuose figure di donne è una delle chiavi di  successo del nuovo mezzo di trasporto (http://www.ergonomia.info/letture/letture_stampa/st_renzi_vespa.html), che diventa cosi uno dei prodotti di disegno industriale più famosi al mondo, spesso utilizzato come simbolo del design italiano.
L’immagine, tratta dal film, è stata utilizzata in una delle esercitazioni della professoressa Polidori durante il corso di disegno industriale dell’anno 2011/2012  (http://ceciliapolidoritwicedesign4.blogspot.it/ ) ed è stata rielaborata con il titolo “ Design … a spasso …!! ” dalla studentessa Giusy Pesce (http://ceciliapolidoritwicedesign4.blogspot.it/2012/06/designa-spasso.html), la quale aggiunge all’immagine originale alcuni oggetti di design prodotti dall’esercitazione Paper bracelets (http://ceciliapolidorideisgnlezioni2.blogspot.it/p/appunti-lezione-5-2-esercitazione.html). L’attrice, alla guida di una Vespa, mette in evidenza le braccia mostrando al polso destro My bracelets Keith Haring (http://ceciliapolidoritwicedesign3.blogspot.it/2012/03/my-bracelets-keith-haring.html) , ispirato alle opere di Keith Haring e creato da Immacolata Lacopo, che definisce le figure attraverso contorni neri, marcati e l’ uso acceso dei colori. 
Al polso sinistro , Audrey indossa il Bill bracelets (http://ceciliapolidoritwicedesign3.blogspot.it/2012/04/bill-bracelets.html) creato da Maria Chiara Grasso che si basa sulle serigrafie di Max Bill, in particolare su una serigrafia “ Quadrato bianco completato da colori primari ”; le figure sono create con il cartoncino e unite da un sottile nastro di rame;Infine, sempre al polso sinistro, lo Skep bracelets (http://ceciliapolidoritwicedesign3.blogspot.it/2012/04/skep-bracelet.html) creato da Maria Lorenza Crupi, che riprende le forme delle cellule delle spugne marine, usando rotoli di cartone spillati tra loro, dipinti di rosso, nero e bianco con all’ interno guarnizioni circolari, a segnare le cavità.
"L'arte vive attraverso l'immaginazione delle persone che la guardano. Senza questo contatto, l'arte non esiste."                                                                                                                            -Keith Haring-                                                                         
Veronica Bruzzaniti

Nessun commento:

Posta un commento