English version

English version
English version

Translate

Cerca nel blog

esiti

esiti
da Google voce: Capogrossi design"

DEEPS Design - profondità progettuali.

Design and Evolution ofExperimentalPrototypesSuggested.

Experimental Experience and Evolution of Platforms Subjects -Project Prototypes/Serial Product & web-communication strategy - crowdsourcing Design.

Progetto sperimentale di interoperabilità di ricerca e didattica di Data-Design condotto attraverso innovativi scenari e forme di organizzazione dei processi di apprendimento interattivo e collettivo.
PROGETTI, SPERIMENTAZIONI E PROTOTIPI CON DIFFERENTI MATERIALI - Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione - crowdsourcing design - modalità progettuali con utilizzo di piattaforme creative INTERACTIVE SYSTEM TO EVOLUTION OF CREATIVE PLATFORMS -

deepsdesignbycp@gmail.com

DEEPS DESIGN by Cecilia Polidori - http://deeps-design.blogspot.it

DEEPS DESIGN 1 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign1.blogspot.it

DEEPS DESIGN 2 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign2byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 3 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign3byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 4 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign4byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 5 by Cecilia Polidori -http://deepsdesign5byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 6 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign6byceciliapolidori.blogspot.it

Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione.

La realizzazione di un Laboratorio di Design - DEEPS Design atto a fornire spazi e strumenti per l’elaborazione, variazione e controllo di manufatti sperimentali e la possibilità di elaborare prototipi e componenti seriali e o strutturali inseribili nella realtà produttiva costruttiva.

I materiali come la carta, la ceramica, la plastica, il legno, offrono un ampio spettro di variazioni e possibilità di sperimentazione progettuale e di studio e, inoltre, quali fonti sostenibili di materia di recupero, possibilità di riutilizzo e riciclo.

sabato 3 novembre 2012

post da rimozione


ma è stato appena detto! e ridetto, e scritto! sull'assurdità di deformare le immagini, sull'inutile elencazione dei link non inseriti nel testo! parlo di colonna giustificata a dx e sx e tac ecco qui!

cp
formato Q U A D R A T O, quadrato, lati uguali, base=h, lato= lato 

vedi nell'ordine: LA MATITA DI KATE, 

                                   insistere = post diabolico! 

                                   post stories 2 - riflettere

AUDREY LOVES DESIGN

Ecco perché mi piace venire da Tiffany per l'atmosfera tranquilla e serena che si respira non per i gioielli, sinceramente a me non piacciono i gioielli, ma solo i diamanti!” 
 –cit .Holly Golightly (Audrey Hepburn)

A Holly Golightly  in “Colazione da Tiffany” (http://it.wikipedia.org/wiki/Colazione_da_Tiffany_(film)) piacevano solo i diamanti ma  Audrey Hepburn, stella del cinema e icona di stile, amava anche  il design.                                                                         
La studentessa  Maria Chiara Grasso ha modificato questa immagine facendo diventare “Breakfast at Tiffany’s”.…..“Design for breakfast” .

 La star  è ammaliata delle creazioni degli studenti della professoressa Polidori, nella vetrina sono presenti bracciali ispirati dai grandi maestri del design. 
 Due giocattoli in gomma piuma , il “gatto meo Romeo” e la “scimmietta Zizi”, progettati da Bruno Munari, hanno fatto nascere i bracciali  “My meo Romeo bracelet” e il “Bracciale Zizi Armaband”; 
 il geniale Max Bill, principale promotore dell’ Astrattismo concreto ha influenzato la realizzazione del “Bill Bracelet”; 
il “My Odalisca bracelet”, che riprende le forme e le diverse fantasie che compongono il Totem Odalisca di Ettore Sottssas; 
 I geroglifici, i collages testuali, le linee geometriche e le fotocopie delle opere di Keith Haring hanno dato vita al “My bracelets Keith Haring”;
  lo “Skeep bracelet” il quale è stato realizzato  prendendo  ad esempio cellule di una spugna marina, alveoli di un’arnia o degli occhi; 
 il “Mondrian bracelet”  costituito dai quadrati “non rappresentativi” di Piet Mondrian; 
e infine dai totem  di e Sottssas abbiamo il “My totem bracelet”.  
Audrey Hepburn,ed anche altre celebrità e gente comune, utilizza il design come strumento capace di comunicare il proprio gusto, personalità e creatività.

Fonti:
Marika Fiumara

Nessun commento:

Posta un commento