English version

English version
English version

Translate

Cerca nel blog

esiti

esiti
da Google voce: Capogrossi design"

DEEPS Design - profondità progettuali.

Design and Evolution ofExperimentalPrototypesSuggested.

Experimental Experience and Evolution of Platforms Subjects -Project Prototypes/Serial Product & web-communication strategy - crowdsourcing Design.

Progetto sperimentale di interoperabilità di ricerca e didattica di Data-Design condotto attraverso innovativi scenari e forme di organizzazione dei processi di apprendimento interattivo e collettivo.
PROGETTI, SPERIMENTAZIONI E PROTOTIPI CON DIFFERENTI MATERIALI - Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione - crowdsourcing design - modalità progettuali con utilizzo di piattaforme creative INTERACTIVE SYSTEM TO EVOLUTION OF CREATIVE PLATFORMS -

deepsdesignbycp@gmail.com

DEEPS DESIGN by Cecilia Polidori - http://deeps-design.blogspot.it

DEEPS DESIGN 1 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign1.blogspot.it

DEEPS DESIGN 2 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign2byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 3 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign3byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 4 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign4byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 5 by Cecilia Polidori -http://deepsdesign5byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 6 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign6byceciliapolidori.blogspot.it

Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione.

La realizzazione di un Laboratorio di Design - DEEPS Design atto a fornire spazi e strumenti per l’elaborazione, variazione e controllo di manufatti sperimentali e la possibilità di elaborare prototipi e componenti seriali e o strutturali inseribili nella realtà produttiva costruttiva.

I materiali come la carta, la ceramica, la plastica, il legno, offrono un ampio spettro di variazioni e possibilità di sperimentazione progettuale e di studio e, inoltre, quali fonti sostenibili di materia di recupero, possibilità di riutilizzo e riciclo.

domenica 11 novembre 2012

Neil Armstrong e il Design


  
Il primo allunaggio di un essere umano, il 20 luglio 1969, fu quello di Neil Armstrong, comandante della missione Apollo 11.http://www.mainfatti.it/Luna/Addio-Neil-Armstrong-persi-filmati-originali-allunaggio-NASA_045660033.htm
Questo è uno dei noti scatti che ritrae N.Armstron dopo poche ore lo sbarco
sulla Luna, utilizzato in una delle esercitazioni dettate dalla Professoressa Cecilia Polidori nel corso di Design industriale A.A. 2011/12. http://ceciliapolidoritwicedesign.blogspot.it/
La foto originale in questione, viene presa in esame e rielaborata da Giusy Fazio allieva del corso di design -twice design- con titolo "Lo sbarco del Design".http://ceciliapolidoritwicedesign4.blogspot.it/2012/06/lo-sbarco-del-design.html cercando di dare il suo tocco di Design a uno dei più attesi e importanti traguardi dell' uomo, Armstrong adesso sembra aver un pò di nostalgia della sua Terra, in quel momento tanto lontana, infatti lo vediamo stringere fra le braccia  una delle riproduzioni trovate sulla Luna, del modello della Red & Blue chair di Gerrit Thomas Rietveld , di alcuni allievi, (due tra i tanti esempi, Federica Cilea  allieva del corso di design -twice design- es. http://ceciliapolidoritwicedesign.blogspot.it/2012/01/red-and-blue-chair.html  
riproducendo così uno dei simboli del Neoplasticismo, di cui fanno parte importanti esponenti come Piet Mondrian che si espone dicendo:
"Cosa voglio esprimere con la mia opera? Niente di diverso da quello che ogni artista cerca: raggiungere l'armonia tramite l'equilibrio dei rapporti fra linee, colori e superfici. Solo in modo più nitido e più forte".
Anche Gerit Rietveld promuove  un nuovo concetto spaziale "i miei mobili tentano di non interrompere lo spazio". Rietveld sembra aver visto la sua sedia Red & Blu come un'opera d'arte poiché la chiama "creazione spaziale", indicandola come una scultura nello spazio, piottosto che un pezzo di mobilia. http://www.bauhauswarehouse.com/index.php?option=com_content&view=article&id=77&Itemid=92&lang=it
Attorno ad Armstrong possiamo notare altre opere di Ritveld che giacciono sulla superficie lunare, si tratta di altri tre modellini, quella in fondo è sempre la Red & Blu, in questo caso nella versione legno al naturale  realizzata da altri allievi (alcuni esempi di Fabrizio Cacciola allievo del corso di design -twice design-  es. http://ceciliapolidoritwicedesign.blogspot.it/2012/03/red-and-bluemodellino-legno.html e di Giancarlo Ferrante allievo del corso di design -twice design- es. http://ceciliapolidoritwicedesign.blogspot.it/2012/01/realizzazione-di-una-red-and-blue-in.html )
I restanti due sono, una la Berlin chair di Gerit Rietveld, è stata progettata nel 1923 appositamente per la Sala Esposizione Olandese a Berlino, da
cui ne deriva il nome. Egli esprime il suo stile nella modulazione geometrica dello spazio ottenuta per mezzo della scansione dei piani, sui quali agisce il peso diverso dei colori fondamentali. E' questo ciò che egli sintetizza con la progettazione di questa seduta. http://tricchetetracchete.wordpress.com/2012/08/22/berlin-chair-rietveld/ riprodotta in modelli da altri allievi, (tra alcuni esempi quella di Vanessa Giurlanda allieva del corso di design -twice design- es. http://ceciliapolidoritwicedesign.blogspot.it/2012/01/berlinchair-1923-intornoal-1923.html , e l'altra spempre la Berlin chair nella versione interamente bianca, riprodotta in modelli da allievi, tagliando, verniciando e assemblando diverse parti di compensato. (esempio, di Giuseppe Santoro allievo del corso di design -twice design- es.http://ceciliapolidoritwicedesign.blogspot.it/2012/03/white-berlin-chair-la-berlin-chair.html Ricordando sempre le parole di Bruno Munari "Quando qualcuno dice: questo lo so fare anch'io, vuol dire che lo sa rifare altrimenti lo avrebbe già fatto prima".

 Francesco Guglielmo

Nessun commento:

Posta un commento