English version

English version
English version

Translate

Cerca nel blog

esiti

esiti
da Google voce: Capogrossi design"

DEEPS Design - profondità progettuali.

Design and Evolution ofExperimentalPrototypesSuggested.

Experimental Experience and Evolution of Platforms Subjects -Project Prototypes/Serial Product & web-communication strategy - crowdsourcing Design.

Progetto sperimentale di interoperabilità di ricerca e didattica di Data-Design condotto attraverso innovativi scenari e forme di organizzazione dei processi di apprendimento interattivo e collettivo.
PROGETTI, SPERIMENTAZIONI E PROTOTIPI CON DIFFERENTI MATERIALI - Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione - crowdsourcing design - modalità progettuali con utilizzo di piattaforme creative INTERACTIVE SYSTEM TO EVOLUTION OF CREATIVE PLATFORMS -

deepsdesignbycp@gmail.com

DEEPS DESIGN by Cecilia Polidori - http://deeps-design.blogspot.it

DEEPS DESIGN 1 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign1.blogspot.it

DEEPS DESIGN 2 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign2byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 3 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign3byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 4 by CeciliaPolidori - http://deepsdesign4byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 5 by Cecilia Polidori -http://deepsdesign5byceciliapolidori.blogspot.it
DEEPS DESIGN 6 by Cecilia Polidori - http://deepsdesign6byceciliapolidori.blogspot.it

Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione.

La realizzazione di un Laboratorio di Design - DEEPS Design atto a fornire spazi e strumenti per l’elaborazione, variazione e controllo di manufatti sperimentali e la possibilità di elaborare prototipi e componenti seriali e o strutturali inseribili nella realtà produttiva costruttiva.

I materiali come la carta, la ceramica, la plastica, il legno, offrono un ampio spettro di variazioni e possibilità di sperimentazione progettuale e di studio e, inoltre, quali fonti sostenibili di materia di recupero, possibilità di riutilizzo e riciclo.

domenica 4 novembre 2012

1 post con qualche correzione


"BB Forever - Brigitte Bardot e il Design"

Brigitte Bardot  icona degli anni ’6B0, diviene la testimonial di un’innovativa collezione di oggetti di design.   

  
 “BB Forever - Brigitte Bardot, the legend” è il titolo della mostra fotografica presentata dalla catena alberghiera Sofitel negli Stati Uniti, a partire da febbraio 2012. In collaborazione con il giornalista e scrittore Henry-Jean Servat, della figura di Brigitte Bardot se ne ripercorre la carriera di artista ed attrice di fama internazionale del XX secolo(http://www.luxury-insider.com/events/304/sofitel-hotel-exhibit-bb-foreverbrigitte-bardot-the-legend).La collezione è composta da 30 istantanee, una delle quali (http://www.selectism.com/2012/02/28/bb-forever-brigitte-bardot-the-legend-photogaphy-exhibition/brigitte-bardot-photo-exhibition-vf-08/) utilizzata durante una delle esercitazioni proposte dalla professoressa Cecilia Polidori  docente del corso di Design industriale nell’anno 2011/2012(http://ceciliapolidoritwicedesign4.blogspot.it/). La foto originale, viene rielaborata dalla studentessa Giusy Pesce con il titolo “Brigitte Bardot…posa per il design!” (http://ceciliapolidoritwicedesign4.blogspot.it/2012/06/brigitte-bardot-posa-per-il-design.html). La Bardot adesso si ritrova ad essere  seduta su una delle riproduzioni della Red & Blu chair di Gerrit Thomas Ritveld realizzate da alcuni allievi (vedi ad esempio http://ceciliapolidoritwicedesign.blogspot.it/2012/01/la-red-blue-chair.html 
 http://ceciliapolidoritwicedesign.blogspot.it/2012/03/my-redblue-chair.html).Questi  
chi? attraverso una serie di fasi sono riusciti a riproporre uno dei simboli del movimento De Stijl o Neoplasticismo.“Nella poetica neo-plastica è estetico il puro atto costruttivo: combinare una verticale ed un orizzontale oppure due colori elementari è già costruzione. […]”(Giulio Carlo Argan).Infatti,“La sedia”, disse Rietveld, “fu costruita con lo scopo di dimostrare che con semplici pezzi lavorati a macchina era possibile fare qualcosa di bello, una creazione spaziale”(http://www.pansiniarredamenti.it/i-miti-del-design/la-poltrona-red-and-blue-di-rietveld/).Brigitte poi, distende il braccio come se volesse mettere in evidenza ciò che indossa. Si tratta di due dei bracciali realizzati per l'esercitazione Paper Bracelets(http://ceciliapolidorideisgnlezioni2.blogspot.it/p/appunti-lezione-5-2-esercitazione.html).In particolare, uno dei BILL BRACELETS di Maria Chiara Grasso, che basandosi in questo caso sulla serigrafia realizzata nel 1962, Quadro bianco completato da colori primari dell’artista svizzero Max Bill, ha dato una tridimensionalità alle figure che la compongono(http://ceciliapolidoritwicedesign3.blogspot.it/2012/04/bill-bracelets.html).Il secondo bracciale che l’artista francese indossa, invece, è lo SKEP Bracelet di Maria Lorenza Crupi.Utilizzando il cartone, ha realizzato un oggetto che riprende le forme tipiche delle cellule di una spugna marina, degli alveoli di un’arnia(http://ceciliapolidoritwicedesign3.blogspot.it/2012/04/skep-bracelet.html).La foto assume ora un significato nuovo. Brigitte Bardot  icona degli anni ’60, diviene la testimonial di un’innovativa collezione di oggetti di design.      evidenziare il concetto mettendolo in grassetto e mettendolo anche in testa al brano                              
 Maria Laria

Nessun commento:

Posta un commento